Il segno del bemolle nell’Antifonario 15/79 di Monza

Uno studio a quattro mani, della prof. Gavinelli e mio, è stato pubblicato sul numero annuale della Rivista Internazionale di Musica Sacra 2020, ed. LIM. L’articolo tratta l’uso del bemolle in questo manoscritto dal punto di vista paleografico, comparato con quanto succede in altre testimonianze coeve e territorialmente vicine. Vengono presentati in tabelle i diversi brani con il segno del bemolle, illustrandone le caratteristiche di scrittura, e con la classificazione modale dei vari casi. Sono precisate anche eventuali particolarità rilevanti dal punto di vista melodico, viste sempre in parallelo con il comportamento tenuto da altri codici negli stessi brani e nei medesimi contesti melodici. Al termine si sono tratte le conclusioni su quanto emerso nel corso dello studio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: